Ultime Notizie

now browsing by category

News dall’azienda agricola Grana d’Oro, dal mondo del Parmigiano Reggiano prodotto con latte delle vacche rosse.

 

Il Parmigiano Vacche Rosse al CIBUS

Grana d’Oro
è lieta d’invitarvi a CIBUS 2012,
presso lo spazio Gourm.it

16° Salone Internazionale dell’Alimentazione | Parma,  7-10 Maggio 2012 | Padiglione 2 – Stand A056

Grana d’Oro
is glad to invite you at CIBUS 2012
placed at the Gourm.it space

16th International Food Exhibition | Parma, May 2012 7 – 10 | Hall 2 – Booth A056

 

Salone Internazionale dell'Alimentazione CIBUS 2012 Parma

Salone Internazionale dell'Alimentazione CIBUS 2012 Parma

Il Parmigiano Reggiano vacche rosse a Londra

Cucinare piatti di Natale con il Parmigiano Reggiano vacche rosse.
Il cibo di eccellenza dell’Emilia viene presentato a Londra:
tre giorni, 18, 19 e 20 dicembre in cui verranno preparati piatti a base di Parmigiano Reggiano da tre rinomati chef.

Assiti all’apertura delle forme di Parmigiano Reggiano!

Parmigiano Reggiano vacche rosse a Londra, Christmas Westfield

Parmigiano Reggiano vacche rosse a Londra, Christmas Westfield

Grana d’Oro a TuttoFood

Siamo presenti a Tuttofood, la fiera dell’agroalimentare PADIGLIONE 24 STAND G03 presso lo stand dell’Associazione Allevatori di Razza Reggiana nelle giornate di Lunedì 09/05 e Martedì 10/05.
TuttoFood è una manifestazione internazionale nel panorama fieristico italiano dell’agroalimentare.
Fiera di Milano dall’8 all’11 maggio.

Parmigiano Reggiano vacche rosse Grana d'Oro

Parmigiano Reggiano vacche rosse Grana d'Oro

Primo premio alla mostra dei buoi di antica razza reggiana

Domenica 27 marzo 2011 si è svolta La Fiera del Bue Grasso, l’appuntamento annuale più importante e più atteso dai cittadini di Cavriago.
Grana d’Oro si è aggiudicata il primo premio come miglior capo bovino di razza reggiana, con una delle proprie vacche rosse.
La fiera si snoda lungo tutto il paese, anche se il suo punto centrale è proprio piazza Zanti, nella quale viene organizzata la mostra dei buoi di antica razza reggiana (le meglio note “vacche rosse”).

Vacca razza reggiana - Grana d'Oro

Vacca razza reggiana - Grana d'Oro

La Razza Bovina Reggiana

 

Le origini della Razza Bovina Reggiana sono molto antiche, infatti fonti storiche la fanno risalire ai bovini giunti nel nostro paese con le invasioni barbariche. Ancora oggi sono presenti nelle zone dell’Europa Orientale da dove giunsero quelle popolazioni, razze bovine con tratti comuni e con caratteristiche simili a quelle che ritroviamo oggi nella Razza Reggiana.

Vacca razza reggiana - Grana d'Oro

Vacca razza reggiana - Grana d'Oro

Questi bovini erano già diffusi nel territorio reggiano e parmense sette secoli fa, quando si hanno le prime notizie certe di quel formaggio poi conosciuto come Parmigiano Reggiano. Da allora e sino ad oggi i destini della razza sono stati legati a questa produzione; la Reggiana può quindi fregiarsi giustamente del titolo di “madre” del formaggio Parmigiano Reggiano. Molti sono gli elementi che differenziano e caratterizzano la razza Reggiana; un animale di buona taglia, leggermente superiore alla media della specie, con tronco lungo e testa distinta e con il mantello rosso-fromentino uniforme, da cui il nome di “vacca rossa”. Per molto tempo è stata la principale razza allevata in provincia di Reggio Emilia e nelle zone limitrofe delle province di Parma e Modena, tanto che negli anni cinquanta contava 130.000 capi, successivamente è iniziato un periododi declino dovuto all’introduzione di razze più produttive in termini di quantità del latte a scapito della qualità del latte, tanto che nel 1982 si è raggiunto il livello minimo delle consistenze con appena 900 capi. In passato, quando la nostra bovina dal mantello rosso aveva anche il compito di fornire forza lavoro nei campi, la Reggiana era considerata razza a triplice attitudine (latte, carne e lavoro); oggi però, dopo anni di attività selettiva da parte degli allevatori la si può considerare a tutti gli effetti ad attitudine esclusiva per la produzione di latte di qualità.

Le orgini della Razza Bovina Reggiana

Vacca rossa Razza ReggianaLe origini della Razza Bovina Reggiana sono molto antiche, infatti fonti storiche la fanno risalire ai bovini giunti nel nostro paese con le invasioni barbariche. Ancora oggi sono presenti nelle zone dell’Europa Orientale da dove giunsero quelle popolazioni, razze bovine con tratti comuni e con caratteristiche simili a quelle che ritroviamo oggi nella Razza Reggiana. Questi bovini erano già diffusi nel territorio reggiano e parmense sette secoli fa, quando si hanno le prime notizie certe di quel formaggio poi conosciuto come Parmigiano Reggiano. Da allora e sino ad oggi i destini della razza sono stati legati a questa produzione; la Reggiana può quindi fregiarsi giustamente del titolo di “madre” del formaggio Parmigiano Reggiano. Molti sono gli elementi che differenziano e caratterizzano la razza Reggiana; un animale di buona taglia, leggermente superiore alla media della specie, con tronco lungo e testa distinta e con il mantello rosso-fromentino uniforme, da cui il nome di “vacca rossa“. Per molto tempo è stata la principale razza allevata in provincia di Reggio Emilia e nelle zone limitrofe delle province di Parma e Modena, tanto che negli anni cinquanta contava 130.000 capi, successivamente è iniziato un periododi declino dovuto all’introduzione di razze più produttive in termini di quantità del latte a scapito della qualità del latte, tanto che nel 1982 si è raggiunto il livello minimo delle consistenze con appena 900 capi. In passato, quando la nostra bovina dal mantello rosso aveva anche il compito di fornire forza lavoro nei campi, la Reggiana era considerata razza a triplice attitudine (latte, carne e lavoro); oggi però, dopo anni di attività selettiva da parte degli allevatori la si può considerare a tutti gli effetti ad attitudine esclusiva per la produzione di latte di qualità.

Siamo presenti alla Fiera a Milano

Forma Parmigiano Reggiano vacche rosse

Forma Parmigiano Reggiano vacche rosse con marchiatura a fuoco

Il Parmigiano Reggiano vacche rosse sarà a Milano alla fiera a metà maggio. Venite a conoscerci e ad assaporare i nostri prodotti caseari. Non solo Parmigiano ma anche burro, inoltre confezioni regalo e accessori. Vi aspettiamo a Milano!

Visita didattica alla fattoria Grana D’Oro

Azienda agricola Grana d'Oro

Azienda agricola Grana d'Oro, campagna circostante

Su richiesta organizziamo visite guidate alla fattoria e al caseificio per gruppi, scuole di ogni genere e famiglie. Scopri come è organizzata la vita in campagna, come vivono le vacche rosse e le fasi di produzione del Parmigiano Reggiano. Prenota la tua visita!

Il Parmigiano-Reggiano in un nuovo francobollo di Poste Italiane

Il Parmigiano-Reggiano in un nuovo francobollo di Poste Italiane

Il Parmigiano-Reggiano in un nuovo francobollo di Poste Italiane

Il Parmigiano Reggiano scelto come uno dei simboli del “made in Italy”.

Reggio Emilia, 22 marzo 2011  –  Il Parmigiano-Reggiano campeggerà in uno dei quattro nuovi francobolli che saranno emessi il 25 marzo dalle Poste Italiane nella serie “made in Italy”. L’emissione è dedicata a quattro diversi formaggi: il Parmigiano-Reggiano, appunto, il Gorgonzola, il Ragusano e la Mozzarella di bufala Campana.

Proprio il 25 marzo, l’Ufficio filatelico delle Poste Italiane di Reggio Emilia (città di emissione) e alcuni uffici filatelici di Parma proporranno i francobolli e, in più, metteranno a disposizione del pubblico (filatelici, appassionati e chiunque abbia interesse al riguardo) la cartolina postale, la tessera filatelica e il bollettino che riporterà il testo informativo scritto dal Consorzio del Parmigiano-Reggiano.
Francobollo e cartoline saranno oggetto di un annullo speciale, che sarà disponibile per circa due mesi.

Il 25 marzo, intanto, francobollo e annullo saranno disponibili anche in un Ufficio filatelico mobile delle Poste che sarà posizionato all’Hotel Classic di Reggio Emilia, dove, proprio in quella data, è convocata l’assemblea del Consorzio del Parmigiano-Reggiano. Un’ulteriore possibilità per gli appassionati è rappresentata dallo spazio appositamente creato nei locali attigui a quelli nei quali si terrà l’assemblea del Consorzio: anche qui sarà possibile acquistare i francobolli, le cartoline e procedere agli annulli.

“Siamo ovviamente molto grati alle Poste Italiane – sottolinea Giuseppe Alai, presidente del Consorzio di tutela – per aver scelto il Parmigiano-Reggiano per questa emissione, riconoscendolo in tal modo non solo come uno dei prodotti italiani più popolari al mondo, ma anche tra i più rappresentativi del made in Italy”.
“Per il Consorzio e per i produttori – prosegue Alai – è certamente un onore e anche una possibilità in più per far conoscere il Parmigiano-Reggiano, proponendone l’immagine attraverso uno degli strumenti più prestigiosi che un Paese ha a disposizione per parlare di sé: un francobollo, oltretutto, resta nella storia della filatelia”.
Le cartoline con l’annullo speciale saranno disponibili anche a Milano nell’ambito di “Milanofil”, l’evento espositivo completamente dedicato al mondo della Filatelia in programma dal 25 al 27 marzo.